Mobili in Legno Naturale: 24 Esempi Fantastici

In questi ultimi anni, con l’esplosione delle grandi catene per l’arredamento, siamo sempre meno abituati ad avere a che fare con mobili realizzati artigianalmente, con legni pregiati ed altri materiali, in grado di suscitare sensazioni piacevoli al tatto e alla vista. La maggior parte di mobili e complementi d’arredo oggi sono realizzati in listellare, truciolare, multistrato e tamburato, e ovviamente il costo di essi è molto inferiore rispetto ai mobili realizzati in legno. Ciò che vogliamo mostrarvi in questo libro delle idee sono mobili in legni pregiati, come ebano, ciliegio, noce, bambù e tanti altri, plasmati in forme eleganti, grazie al lavoro di artigiani superbo degli artigiani, e adatti per essere introdotti in ambienti di qualsiasi stile.

Sorgente: Mobili in Legno Naturale: 24 Esempi Fantastici

Centro per il legno

Invisible Studio è stato incaricato di costruire due nuovi edifici per un centro di gestione di un arboreto nel Gloucestershire, nel Regno Unito. Per le nuove costruzioni gli architetti hanno utilizzato gli alberi dell’area boschiva – in quanto il cliente disponeva di abbondanti risorse che non aveva precedentemente sfruttato. Di conseguenza tutto il legname utilizzato è stato coltivato e utilizzato in loco, senza subire ulteriori trattamenti.
Il primo edificio è una piccola sala mensa che offre spazi dedicati al personale e ai volontari, per rilassarsi e prendersi tempo. Contiente anche magazzini e strutture per la manutenzione. Questo piccolo edificio in stile capanna ha una qualità quasi fiabesca. La sua posizione è stata determinata dalla presenza degli alberi intorno ad esso, mentre il tetto ha la forma di un paraboloide iperbolico, modellata dal sole d’inverno. È stato infatti progettato in modo da consentire, durante i mesi invernali, l’ingresso della luce del giorno nel cortile posteriore. L’interno è semplice e spoglio, con due stanze e un magazzino rivestiti interamente di compensato.

Il legno utilizzato per gli edifici del centro – progettati da Invisible Studio a Tetsbury, Regno Unito – è stato coltivato e assemblato in loco, senza subire ulteriori trattamenti.

Sorgente: Centro per il legno

Wikkelhouse: la casa prefabbricata di cartone

7b8b96db61f3cfc4f0b33c3fa9fae346a5227e74_574c900d337af.content

casa_cartone_3   Wikkelhouse_interno-camera-letto

Wikkelhouse-Dordrecht_YW_DSC3072-2-660x440

Dovremo rivedere la storia dei tre porcellini. Perché ora c’è una casa di carta fatta per durare. Una casa di cartone che viene dai Paesi Bassi dove ha sede Fiction Factory, l’azienda che l’ha progettata e realizzata. Non il solito studio di design. Nasce infatti come compagnia che realizza scenografie teatrali (e si vede dalle strutture realizzate per questo club ad Amsterdam) per sviluppare poi una capacità a realizzare architetture su piccola scala. Da questa vocazione nasce la Wikkelhouse, una casa prefabbricata realizzata appunto in cartone e capace di stare in piedi senza fondamenta. Ma il fatto forse più straordinario (che farebbe sicuramente piacere al più pigro dei porcellini della fiaba) è che questa casa prefabbricata può essere realizzata in un solo giorno.

La ricerca per questo progetto è durata quattro anni e si è concentrata soprattutto sulla realizzazione del materiale di cui è composta la struttura. Sono 24 gli strati di cartone ad alta qualità incollati e arrotolati tra loro che danno la forma alla Wikkelhouse. Come per ogni progetto contemporaneo che si rispetti è stata data grande attenzione ai requisiti di sostenibilità: tutta la casa è interamente riciclabile. Ma dalla Fiction Factory assicurano almeno 50 anni di vita per la loro struttura studiata per svilupparsi in lunghezza. Tutto si basa sui moduli che possono essere personalizzati con finestre e predisposti per stufe, bagni e cucine. La brutta notizia è che al momento e per tutto il 2018, viene consegnata solo in Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Germania, Francia, Regno Unito e Scandinavia.