Wikkelhouse: la casa prefabbricata di cartone

7b8b96db61f3cfc4f0b33c3fa9fae346a5227e74_574c900d337af.content

casa_cartone_3   Wikkelhouse_interno-camera-letto

Wikkelhouse-Dordrecht_YW_DSC3072-2-660x440

Dovremo rivedere la storia dei tre porcellini. Perché ora c’è una casa di carta fatta per durare. Una casa di cartone che viene dai Paesi Bassi dove ha sede Fiction Factory, l’azienda che l’ha progettata e realizzata. Non il solito studio di design. Nasce infatti come compagnia che realizza scenografie teatrali (e si vede dalle strutture realizzate per questo club ad Amsterdam) per sviluppare poi una capacità a realizzare architetture su piccola scala. Da questa vocazione nasce la Wikkelhouse, una casa prefabbricata realizzata appunto in cartone e capace di stare in piedi senza fondamenta. Ma il fatto forse più straordinario (che farebbe sicuramente piacere al più pigro dei porcellini della fiaba) è che questa casa prefabbricata può essere realizzata in un solo giorno.

La ricerca per questo progetto è durata quattro anni e si è concentrata soprattutto sulla realizzazione del materiale di cui è composta la struttura. Sono 24 gli strati di cartone ad alta qualità incollati e arrotolati tra loro che danno la forma alla Wikkelhouse. Come per ogni progetto contemporaneo che si rispetti è stata data grande attenzione ai requisiti di sostenibilità: tutta la casa è interamente riciclabile. Ma dalla Fiction Factory assicurano almeno 50 anni di vita per la loro struttura studiata per svilupparsi in lunghezza. Tutto si basa sui moduli che possono essere personalizzati con finestre e predisposti per stufe, bagni e cucine. La brutta notizia è che al momento e per tutto il 2018, viene consegnata solo in Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Germania, Francia, Regno Unito e Scandinavia.

A Roma un appartamento anni 20 ripensato in chiave contemporanea

Il progetto tailor-made degli architetti David Lopez Quincoces & Fanny Bauer Grung esprime valori estetici e funzionali durevoli nel tempo. La nuova distribuzione regala una vivibilità attuale a uno spazio del 1920

Sorgente: A Roma un appartamento anni 20 ripensato in chiave contemporanea